Decisioni del Municipio di Losanna

Nell’intento di rispondere al meglio alle diverse esigenze della popolazione losannese, il Municipio ha deciso di adottare le misure illustrate di seguito. Una speciale attenzione sarà riservata alle categorie sociali più colpite dalla pandemia in corso.

In qualità di proprietaria di immobili, la città di Losanna rinuncia a percepire il canone di locazione dovuto dagli affittuari commerciali (negozi e istituti pubblici) almeno fino al 30 aprile 2020.

Il Municipio ha deciso di attivare una hot line (+41 21 315 35 08) di cui verranno informate tutte le persone di età superiore ai 65 anni, allo scopo di permettere loro di beneficiare di consigli specifici per la loro situazione.

Il Municipio si assume il costo della consegna a domicilio tramite Vélocité di derrate alimentari sul territorio losannese. Le persone anziane e vulnerabili possono effettuare l’ordine attraverso la piattaforma Youpaq.com o mettendosi in contatto con i negozianti di Losanna che offrono questa possibilità o, ancora, attraverso Terre vaudoise, che commercializza prodotti di stagione e a chilometro zero.

Tutti i lavori edili di cui è committente la città di Losanna sono sospesi. È fatta eccezione per i cantieri urgenti la cui sospensione comporterebbe un pericolo per la popolazione o l’interruzione di servizi essenziali.

Resta in vigore il servizio di emergenza per la custodia dei bambini così come fornito sino ad oggi. Verranno annullate le fatture delle strutture comunali di accoglienza diurna per i genitori che nel periodo della pandemia non avranno beneficiato delle prestazioni di tali centri.

È stato stabilito che la città di Losanna istituisca un ente interno volto a dare appoggio agli istituti sovvenzionati nella gestione delle domande di ILR (indennità di lavoro ridotto), nell’intento di ridurre al massimo i tempi di evasione di tali domande.

L’URC e il servizio sociale di Losanna ricevono al momento un ingente numero di domande di prestazioni per disoccupazione o RI. L’amministrazione è in grado di trattare tutte le domande e di garantire che le prestazioni in questione continuino a essere rese.

Vengono mantenute le prestazioni di alloggio di emergenza. 

Al fine di evitare che i pedoni siano costretti a toccare i pulsanti di chiamata del verde, i semafori della maggior parte degli incroci e dei passaggi pedonali avranno temporaneamente luce intermittente o cicli di illuminazione prefissati.

Il 23 marzo, la città di Losanna, in stretta collaborazione con il Cantone e con la Protezione civile, ha aperto un nuovo centro di accoglienza per le persone in situazione precaria e i senzatetto. Ubicato nell’edificio amministrativo La Pontaise (BAP), offre 50 posti supplementari a notte e 14 stanze per chi è malato o deve rimanere in isolamento. D’ora innanzi, dunque, il sistema di accoglienza notturna conterà 208 posti distribuiti in 6 diversi luoghi della città.

La città di Losanna ha adottato varie misure con effetto immediato (si veda al riguardo il comunicato completo).

Le sovvenzioni nominali e puntuali agli attori della scena sociale, culturale e sportiva sono mantenute e versate, e ciò anche in caso di cancellazione.

Per concludere, il Municipio fa solennemente appello ai cittadini affinché diano prova di responsabilità e rispettino le direttive federali e cantonali allo scopo di contenere la diffusione del virus.

Address

Bureau de la communication
Secrétariat général de la Direction Culture et développement urbain

Escaliers du Marché 2
Case postale 6904
1002 Lausanne  

+41 21 315 25 50
Contact us by email